Not To be Forgotten – Andrea Simeone

Sulaymaniyah, Kurdistan Iracheno.

Novembre 2016.

Il complesso di Amna Suraka che tradotto significa checkpoint rosso è un complesso di edifici a Sulaymaniyah, Curdistan iracheno, dove la Mukhabarat, agenzia di intelligence di Saddam Hussein, ha detenuto e torturato migliaia di curdi dal 1986 al 1991, anno della sua espugnazione da parte dei Peshmerga, i militari curdi.
La campagna al-Anfal prevedeva il genocidio dei curdi iracheni, condotto da Ali Hassan al-Majid, “Chemical Ali”, colpevole anche dell’attacco di Halabja, in cui 5000 curdi sono morti.

Click here to Read More


 

Leave A Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *