Not to be forgotten

Hans Belting afferma nel suo “Antropologia delle immagini” che il luogo finale dell’immagine è il Corpo. Dopo la creazione dell’immagine, e la sua collocazione in un supporto espressivo (carta, parete, schermo), questa arriva al corpo di chi sta guardando, vi si sedimenta, e prende qui la definitiva e ultima posizione.

Read More

Traslazioni della Memoria

Traslazioni della memoria (Il luogo dell’Immagine) Il processo di costruzione della memoria in tre passaggi differenti. Un negativo, un positivo, e un positivo diretto che si avvicina più ad un foto stenopeico. In questi diversi passaggi l’Immagine cambia luogo: inizia…

Read More

Traslazioni Metropolitane

Il mio percorso di ricerca estetica e narrativa ha come basi la fotografia di strada: espressione pura e sintetica della casualità delle situazioni, che racconta la vita, la strada, la città, usando la combinazione di più elementi narrativi forti che…

Read More

Bangla Sliding

Sono anni che ormai indago sullo spostamento fisico degli uomini, mentre immobili le sovrastrutture, l’apparenza e la pubblicità rimangono immobili, trasversali in tutti i luoghi. Questa mia ricerca, iniziata ormai qualche anno fa, prende forza dall’idea di “traslazione”: un corpo immobile…

Read More

Sta prendendo corpo

Proiezioni di desiderio  (sta prendendo corpo)    Mi chiedo chi stabilisca i canoni di bellezza.  Come si sviluppi la mutazione del proprio corpo, in un mondo di forte radice virtuale, dove il contatto è digitale, l’approccio segue piste e canali…

Read More

Sada kalo

Quando la relazione arriva al punto di consolidarsi in un ritratto, immediatamente diventano seri, composti, quasi in posizione marziale. Per loro lo scatto di una immagine è cosa importante. Un dono prezioso che uno straniero vuole fare loro.

Read More